Created with Lunacy

Blog

TORNA INDIETRO
35 curiosità sul Giappone che non sai

Il Giappone è uno dei Paesi più affascinanti e curiosi del mondo. Abbiamo raccolto 35 curiosità che sssicuramente non sai!
 

1. E’ proibito fumare in strada, si può correre il rischio di bruciare (involontariamente) qualcuno. Si può fumare solo nei punti segnalati, dove sono disponibili dei portacenere.
 

2. L’analfabetismo è quasi inesistente. Il tasso di alfabetizzazione, inteso come le persone di età pari o superiore ai 15 anni capaci di leggere e scrivere, è pari, in Giappone, al 99,8%.
 

3. Se conoscere il proprio gruppo sanguigno è sempre buona norma, per i giapponesi esso identifica un tipo di personalità: chiedere quale sia quello di una persona appena incontrata equivale più o meno a informarsi sul suo segno zodiacale.
 

4. Il Giappone ha i treni più puntuali del mondo.
 

5. Fino al 2015 ballare in pubblico oltre la mezzanotte era illegale, e nei luoghi in cui le danze erano autorizzate, bisognava comunque rispettare questo "coprifuoco". 
 

6. Non tutti gli inchini sono uguali! C'è l'eshaku, un inchino di 15 gradi usato per i saluti informali e per congratularsi; il keirei, di 30 gradi, riservato a chi si trova in un gradino più alto della scala sociale (come il proprio capo); e il saikeirei, un inchino a 45 gradi, usato di fronte a personalità come l'imperatore, o esibito da chi l'ha combinata davvero grossa.
 

7. C’è un distributore automatico ogni 23 persone. Il Giappone è disseminato di 5,52 milioni di macchinette che distribuiscono acqua, bibite, cibo e altri generi non sempre di prima necessità. 
 

8. Il Giappone è scosso da 1500 terremoti all’anno. Le 6852 isole che costituiscono il Giappone sorgono sulla Cintura di Fuoco del Pacifico, dove avviene circa il 90% dei terremoti terrestri. 
 

9. I samurai provavano le loro spade su passanti a caso. La pratica, fortunatamente poco diffusa, dello tsujigiri consisteva nel provare la katana appena ricevuta su passanti inermi, incrociati durante la notte. 
 

10. In Giappone ci sono più animali domestici che bambini.
 

11. Il tasso delle nascite in Giappone è così basso che i pannoloni per adulti sono più venduti dei pannolini per bambini.
 

12. Non è raro per i poliziotti nipponici accompagnare fisicamente un turista in albergo, o alla metropolitana, o ancora preoccuparsi di pagare un taxi a qualcuno che ha bevuto troppo per guidare.
 

13. Trovare un cestino è quasi impossibile. I rifiuti si riportano a casa, dove la gestione della pattumiera e del riciclo è affidata alla "gomi guide", una guida fitta di istruzioni dettagliate. 
 

14. Non si lasciano mance! Lasciare la mancia è insolito e viene visto come “strano”. Il cameriere sarebbe capace di seguirvi in strada per restituirvela.
 

15. Sui treni ed in generali nei mezzi pubblici, è proibito parlare al cellulare.
 

16. Il paraurti delle auto è puramente “decorativo". Nessuno parcheggia mai tanto vicino da poter inavvertitamente urtare l’auto vicina. Se non c’è almeno mezzo metro tra un’auto ed un’altra…non si parcheggia.
 

17. Le adolescenti giapponesi seguono la moda Kawauii, secondo la quale camminare con i piedi rivolti all’interno è segno di tenerezza e fragilità.
 

18. Soldi, carte di credito e biglietti da visita si danno sempre con due mani. Se ricevete un biglieto da visita durante una riunione di lavoro dovete prenderla, guardarla attentamente per qualche secondo e memorizzare nome e carica di chi ve l’ha consegnata.
 

19. In Giappone non si da mai del “tu” a chi è più grande di noi o ha più esperienza in campo lavorativo. 
 

20. Nella metro, quando vengono usati gli altoparlanti per annunciare un minuto di ritardo, poi viene chiesto scusa per averli usati, disturbando così i passeggeri.
 

21. Nonostante sia la terza potenza economica al mondo ed un paese altamente tecnologico, l’uso della carta di credito non è così vasto. In moltissimi negozi, ristoranti e locali potrete pagare solo in contanti.


22. Mai dare la mano quando ci viene presentato qualcuno, ancor meno se si tratta di una donna. Il contatto personale non è ben visto.
 

23. Ci sono schemi precisi per ordinare al ristorante. Uno alla volta e decisi: non si cambia l’ordine all’improvviso. Non esiste “ah, no…preferirei il ketchup invece delle maionese”…no. Si ordina e basta.
 

24. Gli abitanti di Osaka non sono ben visti: sono molto aperti e cordiali, socievoli ed allegri…una rarità che ricorda le regioni del nostro mediterraneo (dall’Italia del Sud all’Andalusia).
 

25. Ogni anno in giappone vengono utilizzati 24 miliardi di paia di bacchette.
 

26. Evitare il numero 4 a tutti i costi, perchè in giapponese questo numero ha una pronuncia simile a quello della parola “morte”, quindi ha un’accezione negativa, suona come un malaugurio.
 

27. In Giappone l’immigrazione è al minimo ed è estremamente controllata. Il 98% della popolazione attuale è di etnia giapponese.
 

28. Ci sono più di 200 vulcani in Giappone.


29. Il Monte Fuji, la montagna più alta del Giappone, è anche un vulcano attivo.


30. In giapponese, il termine karaoke significa “orchestra vuota”.


31. Per imparare a cucinare il Fugu (pesce palla) sono necessari undici anni di addestramento intensivo. Tali chef devono mangiare un piatto di Fugu preparato da loro per passare l’addestramento e ottenere il certificato ufficiale di cuochi di Fugu.


32. In giapponese, geisha significa “artista intrattenitore”. Le prime geishe in passato erano uomini.


33. Dormire sul lavoro è considerato accettabile in Giappone, perché è indice del fatto che si è esausti per aver lavorato troppo duramente.


34. Fare rumore mentre si mangia è un segno che il cibo è delizioso ed è considerato un complimento al cuoco.


35. Molte aziende giapponesi tengono delle sessioni di ginnastica mattutina per i loro dipendenti.



Siete pronti a verificare tutte queste curiosità?!  Date un'cchiata al nostro viaggio in Giappone. 
 

credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO