Created with Lunacy

Blog

TORNA INDIETRO
Sapersi muovere in Islanda

Avete mai sentito della storia del cinese incastrato dentro allo Skaftafell? O del portoghese che confuse la Ring Road per il sequel del Signore degli Anelli?

Se ne sente in continuazione di roba assurda accadere attorno a quest’isola, soprattutto perchè la gente non sà andare in giro decentemente. Ma noi di Sto Gran Tour, dopo aver testato le nostre abilità abbandonando qualcuno dei nostri qua e là, e valutando attentamente tutte le variabili e la loro resistenza al freddo, siamo diventati espertoni.

In quest’isola a comandare sono le tempeste.
Anche se tendenzialmente siamo abituati a fare di testa nostra, in Islanda siamo obbligati a seguire le leggi della natura. Per farlo al meglio e in sicurezza, abbiamo deciso di creare un sistema che ci permetta di prevedere tempeste di ogni tipo, di schivarle e a volte anche di surfarle!

Per farlo troviamo supporto speciale dal governo islandese, che in collaborazione con gli enti della Protezione Civile e squadre di soccorso mette a disposizione TUTTI gli strumenti per diventare dei Prevedi Tempeste Pro:

Prima ancora di andare al bagno la mattina, il Team di SGT si sveglia e controlla se in Islanda non è esploso qualche vulcano monitorando quali allerte sono attive nel paese:
https://safetravel.is/

Ok. Dopodichè passa al controllo della qualità delle strade:
http://www.vegagerdin.is/

Last but not least, il meteo:
https://www.vedur.is/

Con queste semplici ma non scontate mosse, il Team vi porta a zonzo per l’Islanda senza sbagliare un colpo.
Dove vi porta, lo trovate qui

credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO