Created with Lunacy
Fuerteventura
a Capodanno

Fuerteventura

Chissà se vendono le bombe carta da sparare a Capodanno anche a Fuerteventura... in questo viaggio lo scopriremo e festeggeremo il Capodanno più figo dell'Atlantico!!
Dai che salutiamo sto maledetto 2020 come si deve.

Fuerte è la sede spagnola di Sto Gran Tour, e chi meglio di noi può portarvi alla scoperta di questo paradiso terrestre? Nessuno, perché viviamo qui. Sabbia fine e dorata, mare cristallino azzurro e verde, è sole garantito, ma anche strade sterrate, paesini di pescatori, birrette fresche sulla playa al tramonto... bienvenidos chicos! Mi casa es tu casa!

Scopri l'itinerario

1

Rotolando verso Sud

Atterriamo a Fuerteventura di mattina. Benvenuti in questo piccolo angolo di paradiso!

Dopo aver recuperato i nostri mezzi, ci mettiamo in marcia verso Morro Jable, la punta più a Sud dell’isola. Arrivati nel paesino, molliamo gli zaini in hotel.
È il primo giorno di Fuerte, è il primo giorno di mare: ci buttiamo in spiaggia nella lunghissima Playa Matorral, lunga oltre 4 chilometri, andiamo proprio sotto il faro.

Dopo il meritato sole, andiamo a pranzo sul lungomare. Non mangeremo pesante perché nel pomeriggio possiamo scegliere se fare Kitesurf, Surf Diving o Mountain Bike (noleggio attrezzatura o corsi, vedi scheda attività extra)... o rilassarci ancora in spiaggia. La prima giornata alle canarie finisce al tramonto, con un piatto di pesce fresco sulla lungomare di Morro Jable.

2

Cofete e Punta Jandia

Oggi off-road per raggiungere la spiaggia incontaminata di Cofete. È la spiaggia più grande delle Canarie, con oltre 13 chilometri di deserto e montagne... mai vista una roba così.

Uno spettacolo incredibile. Ci arriviamo dopo un’oretta di guida lungo lo sterrato, attraverso le montagne del sud. Passiamo la mattinata in giro per la spiaggia, cercando di non esser risucchiati dalle onde.

Pranziamo nell’unico ristorante nel raggio di decine di chilometri, dove servono solo roba tipica: papas arugadas, mojo vierde, gambas al ajillo, pescado fresco... insomma, roba buona. Nel pomeriggio ci spostiamo nella punta più a Sud dell’isola, sempre nella riserva, fino ad arrivare a Punta Jandia, dove più giù di così non si può andare. Ci godiamo la spiaggia, il sole e il tramonto. Per cena torniamo a Morro Jable.

3

Morro Jable e Playa Sotavento

Oggi facciamo un salto alle Maldive: si va a Playa Sotavento. Questo posto non ha bisogno di tante descrizioni!

Ci teniamo solo a dire che la marea crea lagune naturali assurde: una striscia di sabbia bianca lunghissima separa l'oceano e si creano delle piscine con sfumature di blu e azzurro impensabili. Se guardi bene bene bene puoi vedere la costa africana. Anche oggi possiamo fare corsi di surf o kite, oppure passare la mattina in spiaggia.

Dopo pranzo cambiamo costa: facciamo pochi chilometri per raggiungere La Pared, un’altra spiaggetta niente male. Ci è voluto poco, ma abbiamo cambiamo lato dell'isola; qui, se guardi bene bene bene bene, potresti vedere la costa americana :D

Verso sera, per cenare e dormire, torniamo a Morro Jable.

4

Capodanno sulle dune!!

Ci siamo goduti appieno il sud! Ma se c’è un sud, c’è anche un nord. E oggi lo raggiungiamo: direzione Corralejo

Saliamo in macchina e risalendo facciamo tappa alla spiaggia nera di Ajuy, di origine vulcanica. Qui possiamo andare a dare un’occhiata alle grotte sulla costa. Proseguiamo verso nord passando per le stradine di montagna di Betancuria, una delle strade più belle di Fuerteventura! Dall’alto si vede tutto il deserto e ce lo godiamo un po' dal Mirador.

Conosciamo un ristorantino unico nel suo genere, in cima ad una scogliera. Il tetto è fatto da amache colorate, il menù è scritto sul muro ed è gestito dal vecchietto più scorbutico del mondo che prepara piatti tipici. Appena gli fai i complimenti sulla sua cucina, ricambia con il sorriso più sdentato che ha ed è fatta: conquistato, amici per sempre. (Ah, non è detto che il giorno in cui andiamo abbia voglia di cucinare).
Dopo pranzo (forse), ci spostiamo verso Corralejo, fermandoci per il tramonto sulle famose dune, l'ultimo tramonto dell'anno. Ah... sta per finire sto maledetto 2020!!

Stasera gran festone nel paesino più figo di tutti, poi ci spostiamo sulle dune per guardare le stelle e aspettare il 2021... Oh Yes!!! 

5

Majanicho e El Cotillo

Per chi vuole, sveglia presto per salire sino in cima al Calderòn Hondo, un vulcano estinto che ha mantenuto intatto il suo cratere e che quindi si può percorrere a piedi.

Di ritorno dalla gitarella partiamo tutti insieme e, prima di raggiungere El Cotillo, andiamo a Majanicho con Popcorn Beach. Sì, la spiaggia sembra fatta di pop corn :)
Ci andiamo perché é uno di quei posti di cui ti innamori e che difficilmente dimentichi! È un paesino di pescatori, pieno di casette bianche con le reti appese e barchette colorate, Majanicho è da cartolina.

Dopo aver fatto una capatina al faro El Toston, arriviamo a La Concha, spiaggia incredibile di El Cotillo. Qui vale sempre la stessa regola: chi vuole potrà surfare, o fare kite, mentre i meno sportivi potranno abbrustolirsi per bene in spiaggia. Torneremo a Corralejo per cenare, dormire, e passarci in giro una bella serata. Il Ron miel lo avete mai provato?

6

Las Dunas de Corralejo

Oggi ci spostiamo a Lajares, paesino dell’entroterra perché è qui che visiteremo una vera fabbrica di Aloe Vera, quella pianta miracolosa che qui cresce in abbondanza.

Proviamo anche a fare il formaggio di capra ospiti da un pastore del posto, sempre che ne abbia voglia. Nel pomeriggio dedichiamo un po’ di tempo al Parco de las Dunas di Corralejo: saliamo sulle dune, ci passeggiamo sopra, facciamo un paio di quelle foto dove al mio 3 si salta (quelle che vengono sempre sfocate) e poi torniamo giù. Sulle dune tra l’altro, non è raro incontrare delle capre, quelle del formaggio di questa mattina.

Avremo poi tempo libero a Corralejo per restare in spiaggia, fare Kite surf, surf o per rilassarci e... per fare un mega aperitivo tutti insieme. Serata a Corralejo e cena sulla spiaggia.

7

Las Dunas de Corralejo

Oggi giornata libera nella zona di Corralejo, per passare la mattinata in spiaggia, passeggiando fino alle dune e per 

chi vuole continuare i corsi di kite o di surf! Possiamo tornare sulle spiagge del nord che ci sono piaciute di pià, insomma siamo liberi e in totale relax. 

8

Si torna a casa

Abbiamo girato l’isola di Fuerteventura in lungo e in largo, ma ci manca ancora una cosa da fare. La facciamo oggi, prima di tornare a casa!

Raggiungiamo in barca l’isola de Los Lobos, che prende nome dai lobos marines (lupi di mare) che una volta vi abitavano. L’isola è piccina, bella, e merita farci un salto. Partiamo dal molo di Corralejo e facciamo ritorno dopo pranzo. Nel pomeriggio abbiamo tempo per farci un ultimo bagno, riempirci di souvenirs e poi riempire le valigie e con gli occhi pieni di meraviglia e la salsedine ancora addosso, prendiamo un volo per tornare in Italia.

Hasta luego Fuerte!

Scopri tutti

La Mappa

Dettagli di viaggio

Ehi, prenota tranquillo! Se non si potrà viaggiare otterrai il rimborso del viaggio. 
Tutte le domande sul rimborso sono nelle FAQ 

Prenota la tua data

da lunedì

28/12/20

A lunedì

04/01/21

Posti disponibili

15

Giulia

da 1590€

Giulia

Posti disponibili

15

da 1590€

Cosa è compreso?
Incluso nel prezzo del viaggio
Non incluso nel prezzo del viaggio
FAQ
F**K Covid
Viaggi Individuali
Attrezzatura e voli
Conferma Gruppi
Conosci i tuoi compagni
Il Caposquadra
credits logicweb