Created with Lunacy
Marocco
a Capodanno

MAROCCO ON THE ROAD

Evviva!!! Spari due colpi di lupara dal balcone, tiri i petardi nei cassonetti dell’umido, sempre la solita roba… Ma se facessimo tutto questo nel deserto del Sahara?!?

Il 2020 è stato un anno pessimo, ma rifacciamoci tirando le bombe carta tra le dune del Marocco! Vieni con noi a guidare nel deserto e a perderci nelle medine, per festeggiare come si deve la fine del 2020!

Scopri l'itinerario

1

Lo shock

Partire dall’Italia e atterrare a Marrakech è una bella botta: la città è un casino di colori, scocciatori e profumi. Bellissimo. 

Ci sistemiamo in hotel e facciamo il briefing iniziale del viaggio, ci abbuffiamo e finiamo la serata in una delle terrazze del centro di Marrakech.

2

Castelli di terra.

Inizia il nostro Road Trip attraverso il Marocco. Dopo aver recuperato i nostri potenti mezzi, lasciamo la città per salire sul primo passo di montagna: Tiz’n Tichka.

Oltre a suonare come un insulto è una delle strade più belle, nel bel mezzo dell’Atlas. Pranziamo dalle parti di quella che sembrerebbe una fortezza abbandonata ma che è… una fortezza abbandonata. Entriamo dentro il vecchio castello di fango e paglia per dare un’occhiata alle stanze.

Ci rimettiamo in marcia verso Ait Ben Haddou, la ksar patrimonio del NunEsco: una volta che ci entri non esci più (badum, pst). Questo Patrimonio dell’umanità è tra i siti africani meglio conservati: ci arrampicheremo in cima alla fortezza tra le vie del villaggio fatto di fango e paglia, infilandoci di straforo a casa della gente, guardando il panorama della vallata e poi dormendo a casa di qualcuno.

Notte ad Ait Ben Haddou.
 

3

Capodanno nel Sahara

Sveglia, abbiamo un deserto da raggiungere. Merzouga è una delle destinazioni più famose del Marocco, dove la magia del deserto pervade l’anima dei viaggiatori e… noi lo saltiamo alla grande.

A Merzouga ci lasciamo andare i turisti. Noi andremo in un posto molto più figo e conosciuto da pochissimi! 

Il nome lo terremo segreto, ma ci arriviamo attraverso una pista sterrata di 60 chilometri tra dune e letti di fiumi prosciugati, fino ad arrivare al nostro campo berbero, sotto le dune di sabbia più fighe del Sahara.

Ci godremo il tramonto sulla sabbia dorata, faremo un giro sulle dune e una volta calato il sole faremo un falò sotto la via lattea. E poi sì, dormiremo nel bel mezzo del deserto. In tenda o sulla sabbia. Buonanotte.

Ah, è la notte di Capodanno! Falò sotto le stelle, super cena berbera e aspettiamo il nuovo anno tra le dune di sabbia, dormendo nelle tende berbere. Stavamo quasi per dimenticare.
FIGATA!!!!

4

Quasi fuori

Ci sveglieremo tra le dune, con la sabbia tra i piedi e nelle mutande.

Abbiamo a disposizione la mattina al campo per una bella colazione e per cappottarci sulle dune con i quad e i cammelli.

Poi risaliamo in macchina per tornare sulla strada principale, verso Taliouine. Diverse soste panoramiche lungo la strada e visita dei laboratori dello zafferano. Ci fermeremo a dormire tra il profumo di zafferano a Taliouine. 

5

La bella Agadir

Oggi finalmente ci togliamo di dosso la polvere del deserto, schizziamo sul lungomare più moderno di tutta la costa Ovest. Si va ad Agadir!!
 

Arriviamo in città in tempo per pranzare con pesce sull’oceano (hh yesss, niente cous cous oggi), poi abbiamo il resto del pomeriggio libero per stare in spiaggia a cazzeggiare. Possiamo passeggiare in città o fare una serie di attività tra cui: escursione alla Paradise Valley, surf, salire e cappottarci con dei mezzi motor-dotati acquatici e tanta altra roba (vedi scheda “Attività Extra”).

Serata festosa e notte ad Agadir.


 

6

Bella anche Essaouira

Oggi si va a Essaouira, uno dei paesini più fighi del Marocco. Seguiamo la costa, proseguendo verso Nord, fino ad arrivare al porticciuolo e alla kasbah di Essaouira.

Siamo nella cittadina costiera meglio tenuta e piacevole della costa marocchina. Facciamo un bel giro in centro, tra le viuzze colorate della medina e venditori ambulanti, nell’attesa di beccare un tramonto allucinante da una delle terrazzine del centro. Ce lo meritiamo.

Serata nel centro città, alla ricerca di cibo tipico e di una festicciola sulle terrazze. 

7

Marrakech Express

Ancora una mattina a Essaouira, per finire di perderci nei labirinti di questa medina Patrimonio dell’Umanità. Poi si parte verso Marrakech.
 

Lungo la strada ci fermiamo a vedere gli alberi da capra: alberi che a posto della frutta hanno le capre. Salutata questa frutta, ci rimettiamo in marcia verso la fine del viaggio.

Lasciate le auto (si spera integre), abbiamo tutto il pomeriggio per visitare in libertà Marrakech: la medina, il mercato, i giardini di Ives Saint Laurent (letto con tono elegante e raffinato) e un sacco di altra roba.

La sera poi ci godiamo l’ultimo tramonto del viaggio da una terrazza sulla piazza Jemaa el Fna, e ci sbaffiamo l’ultima cena del nostro viaggio e salutiamo in festa il Marocco.
Dormiremo a Marrakech.

8

Si torna a casa

Complimenti. Siamo sopravvissuti al viaggio e al deserto, alle truffe, agli incidenti, al mal di pancia.

Se gli orari dei voli lo permetteranno, avremo ancora tempo per bazzicare per Marrakech e poi, con un grande Mal d’Africa torneremo a casa.

Scopri tutti

La Mappa

Dettagli di viaggio

Parti sereno e goditi le vacanza!

In caso di problemi causati dal Covid-19, Sto Gran Tour rimborserà ad ogni partecipante la quota di prenotazione del viaggio. Il volo aereo verrà rimborsato direttamente dalla compagnia aerea, poiché biglietto nominativo, tramite un voucher riutilizzabile.

Prenota la tua data

Da domenica

29/12/20

A sabato

04/01/21

Posti disponibili

15

Francesco

da 1945€

1650€

Francesco

Posti disponibili

15

da 1945€

1650€

Cosa è compreso?
Incluso nel prezzo del viaggio
Non incluso nel prezzo del viaggio
Incluso nella cassa comune
credits logicweb