Created with Lunacy
Blog
Home>Blog>
TORNA INDIETRO

La nascita dei Viaggi al rallentatore

I viaggi al rallentatore nascono da un’idea folle quanto affascinante che prende forma e si trasforma in un viaggio incredibile: abbiamo attraversato l’Etiopia in Ape fino a raggiungere la Valle dell’Omo, la culla della civiltà. Lo abbiamo fatto al rallentatore, viaggiando su dei tuktuk.
 

Come nascono i viaggi al rallentatore?

È come la differenza tra fast food e slow food: è meglio un hamburger insipido in 5 minuti o un pranzo seduti davanti ad una tavola apparecchiata e un buon bicchiere di vino? Il Mondo al Rallentatore è viaggiare piano, osservare ciò che si vede, partecipare a ciò che si documenta e godersi il tragitto.

“Il Mondo al Rallentatore” è un format ideato dal Taurinorum Team, squadra di viaggio capitanata da Ludovico de Maistre. Il format promuove un modo di viaggiare “lento, etico e consapevole”: chi va piano va sano e va lontano, ha il tempo di documentare, interagire con le persone, riflettere, fotografare e immergersi in ciò che sta vivendo.

Per il primo viaggio al rallentatore, la squadra percorre 2500 km attraverso il Sud dell’Etiopia a bordo di tre Ape (qui trovate il docu-racconto del viaggio disponibile su Amazon Prime Video)Gabriele Saluci ed Erica Rossi vengono selezionati per partire: è lì che si conoscono, è lì in Etiopia che nascerà il primo nucleo di quello che oggi è Sto Gran Tour.

Gabriele è il direttore creativo e narratore della serie di documentari che stava per nascere, Erica, esperta di cooperazione internazionale e di comunicazione, si occupa della parte sociale del progetto. 
 

La nascita della serie TV su Rai 3

Di ritorno da questo viaggio nasce la serie televisiva "I viaggi al Rallentatore", un modo di raccontare il viaggio senza filtri, divertente, con mezzi che non superano i 50km/h, al rallentatore appunto.

“Rai3 ci accoglie nella nuova squadra del Kilimangiaro, come se fossimo dei figli. Siamo ancora giovani, ma ce la mettiamo tutta e il nostro entusiasmo, la passione e la grinta vengono ricambiati dalla fiducia degli autori”

Gabriele riesce a mettere insieme i video delle sue avventure degli anni passati e così si parte in onda con 13 puntate da 12 minuti. Etiopia, Mongolia, Vietnam, Nepal. Era il primo anno, ancora non si sapeva come sarebbe andata. 

Nel corso degli anni la serie cresce, con viaggi in tutto il mondo.
Nel 2019 la squadra dei viaggi al rallentatore si allarga con Erica Rossi e Marta Lombardelli che entrano ufficialmente a far parte della serie, in veste femminile. Vanno in onda raccontando il Malawi in bicicletta.

Oggi il team dei Viaggi al Rallentatore festeggia la quinta stagione da documentaristi ufficiali del Kilimangiaro Rai 3.

credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO