Created with Lunacy
Norvegia

Norvegia, alla scoperta delle Lofoten

Viaggio di gruppo alle Lofoten.

Non riesco a esprimere quanto sia bella questa regione; e non c’è nulla di simile al mondo.

Le Lofoten sono come quando:

  • a un matrimonio ti sazi con gli antipasti
  • fai la corsetta settimanale e nei primi 100 metri sei un figo, poi cammini

È come se tutta la bellezza del mondo fosse stata sprecata nel primo posto possibile e il resto fosse venuto dopo, con ciò che rimaneva.

Benvenuti alle Lofoten.

Ci sono ‘ste montagne alte un migliaio di metri che si alzano dall’acqua dei fiordi, in fila, una dopo l’altra.
Passeremo una settimana sulle strade più belle del Nord con l’obiettivo di attraversare l’arcipelago, fino al Sud. Per poi tornare su, a bordo di un battello postale…
È già difficile descrivere il posto in cui andremo, immaginate spiegare quello che faremo: cacceremo l’aurora boreale, faremo kayak nel fiordo di notte, proprio sotto l’aurora… poi dormiremo nelle case dei pescatori, cammineremo con le ciaspole sulle montagne,
mangeremo salmone a colazione e… ok.

Iniziamo

Scopri l’itinerario

1

Inizia l'Avventura

Dopo uno scalo da qualche parte in Scandinavia be’, benvenuti in Norvegia.

Siamo a Evenskjer e dopo aver recuperato la nostra navicella spaziale (che altro non è che un mediocrissimo furgone), ci infileremo in delle casette in legno in riva all’acqua calma di un fiordo per fare un bel briefing sul viaggio.

2

Kayak nell’aurora.

La strada E-10 per entrare nelle Lofoten non aspetta, ci muoviamo. Oggi attraverseremo la parte nord dell’arcipelago, fino ad arrivare a Svolvaer.

Passeremo tutto il giorno tra i fiordi e sulle stradine che costeggiano le montagne. Sarà molto più bello di quello che immaginate.

È già la seconda notte norvegese e potremmo aver già visto l’aurora, è vero. Ma a questa cosa non ci crederete: nel bel mezzo della notte prenderemo dei kayak, ci butteremo nel fiordo e andremo in giro con l’aurora sulla nostra testa.

Per chi non volesse pagaiare, si potrà fare una bella ciaspolata…ovviamente sempre sotto l’aurora boreale.
E poi vabbè, per scongelarci torneremo nei nostri cottage in legno in riva al lago.

3

Å

Å è l’ultima lettera dell’alfabeto norvegese. E visto che state pagando e vi aspettate di fare proprio tutto, il terzo giorno della nostra avventura ci porterà ad Å, all’estremo, proprio dove finisce la strada.

Ah, Å è anche il nome del villaggio più a sud delle isole.

Å è un bel posticino di pescatori e noi dormiremo in una vera rorbu, una vecchia casa di pescatori, in legno, con il molo e tutta quella roba che fa tanto bene alla nostra galleria foto e all’anima. In cambio probabilmente dovremo cucire reti da pesca, ma vabbè.

Åh, abbiamo dimenticato di dire che lungo la strada per Å guideremo attraverso la penisola e lungo i paesaggi fuori di testa dei fiordi, fermandoci in tutti i paesini e in riva al mare.

4

La partita di calcio

Quanto sarebbe bello svegliarsi in una casa tradizionale norvegese, in riva a un fiordo e passare la mattinata a guardare dalla finestra l’orizzonte immobile, avvolto nella debole alba invernale…

Detto fatto.
Poi, in tarda mattinata torneremo un po’ a Nord, fermandoci nelle isolette e nei villaggi di pescatori tipo Nusfjord, Hamnøy Sakrisøy e Reine. I nomi facili sono finiti. A Henningsvær troveremo il campo da calcio più figo mai visto.

Di sera scambieremo i nostri potenti mezzi da 90 cavalli per uno che ne ha almeno diecimila. Siamo sull’Hurtigruten. Questa notte non dormiremo né in cottage, né in una baracca di pescatori, ma…

5

Love boat

… nelle cuccette di un battello postale.

Abbiamo deciso di raggiungere Trondheim scivolando sull’acqua dei fiordi perché: immaginate vedere l’aurora dall’oblò di un battello e di svegliarsi con l’alba delle 10 del mattino sulle montagne che ci scorrono attorno, nel completo silenzio. Ok abbiamo detto tutto.

È in un’altra zona della Norvegia, in un altro periodo e non c’entra niente con ciò che faremo, però è bello.
Il viaggio dura un giorno e mezzo, per cui ci godremo lo spettacolo per ben due notti, in delle comode camere, come negli anni ’30 sul Titanic.

6

Love Boat bis

Ci svegliamo come per magia a Trondheim, la Venezia norvegese.

È il finale migliore che potessimo mai dare a questo viaggio: faremo un bel giro nella civiltà dopo una settimana nel nulla, faremo festa la sera e ci prepareremo alla malinconia dell’indomani.

7

Eggià

In mattinata navetta all’aeroporto di Trondheim e con le lacrime agli occhi prenderemo un volo per l’Italia.

Scopri tutti

La mappa

Dettagli

Il Caposquadra di questo viaggio sarà un membro scelto del Team di Sto Gran Tour.

Prenota la tua data

A breve sarà disponibile il nuovo calendario per questo viaggio!
Cosa è compreso?
Incluso nel prezzo del viaggio
Non incluso nel prezzo del viaggio
Incluso nella cassa comune
Dicono di noi
Aurora boreale. Dico solo questo.

Michele

Un viaggio che ricorderò per sempre.

Ilaria

Ero molto diffidente sui viaggi di gruppo...e mi sono ricreduto. Davvero, provare per credere.

Alessandro

FAQ
Conferma Gruppi
Il Caposquadra
Conosci i tuoi compagni
Attrezzatura e voli
Viaggi Individuali
credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO