Created with Lunacy
Islanda
a caccia dell'Aurora Boreale

ISLANDA IN INVERNO

Viaggio di gruppo a caccia dell'aurora boreale

L’Islanda è tra i posti più belli del pianeta e la nostra missione è quello di andare a zonzo per le sue strade ghiacciate per scoprirla in tutto il suo splendore. 
Campi di lava innevati, cascate ghiacciate, parnorami incredibili ma soprattutto...l’aurora boreale!

Se vuoi andare a caccia dell’aurora boreale e vivere un’esperienza unica, sei nel posto giusto.

Dai un’occhiata al programma.

 

Scopri l’itinerario

1

Inizia l'Avventura

Dopo uno scalo da qualche parte in Europa, beh, benvenuti in Islanda. La nostra base operativa è un posto segreto e speciale, circondato dal mare.

Faremo un briefing introduttivo sull’avventura e una bella cena nel ristorante migliore di tutta la zona - nonché l’unico.

Dormiremo proprio lì -non nel ristorante, ma in delle calde casette in legno, in riva al mare, in uno dei posti migliori al mondo per osservare l’aurora.

2

Una fredda giornata bollente

Oggi andremo a Thingvellir per poter camminare dentro un canyon: è la separazione tra due placche tettoniche. Da queste parti c’è una cascatella e il primo parlamento del mondo. Proseguiremo verso Geysir, dove faremo il pieno di puzza di zolfo e di schizzi di geysir. 

Andremo poi ad ammirare Gullfoss, una delle cascate più grandi d’Europa, famosa per essere sempre piena di arcobaleni.

La sera andremo nei nostri cottage in legno dove passeremo la notte e aspettare l’aurora. Nei cottage ci sono delle vasche piene di acqua bollente, all’aperto, e non è raro vedere l’aurora mentre si è a mollo.

3

Le spiagge razziste

Questa mattina andremo a Skogafoss, una cascata "carina"alta 40 metri dove si va sotto per prendersi gli schizzi e poi si sale sopra per stancarsi un po’ dopo 430 gradini altissimi.

 

Ci sposteremo poi ad ovest, fino ad arrivare a Dyrholaey e ai suoi imponenti faraglioni dove passeremo un po’ di tempo a prenderci tutto il freddo dell’oceano e le onde arrabbiatissime sotto di noi. Il punto forte è la spiaggia nera, famosa per inghiottire i cinesi sbadati. Siamo a Reynisfjara.

Prima che si faccia troppo tardi ci rimetteremo in marcia. Oggi alla guida attraverseremo tutte le stagioni e guideremo con i ghiacciai alla sinistra e una morena e un deserto lavico a destra. Arrivati nelle nostre casette di legno, faremo un aperitivo a base di squalo, un bagno nelle vasche calde all’aperto e la cena nei cottage.

Poi vediamo che aria tira per l’aurora.

4

Il giorno più bello della nostra vita

Oggi raggiungeremo il Vatnajökull, una delle masse di ghiaccio più grandi al mondo, esteso quanto la Corsica. Possente, avvolge le montagne e confina con un deserto di lava nero.

Qui faremo la prima attività del viaggio: ci affideremo alle guide locali per camminare prima sopra e poi dentro il ghiacciaio, alla ricerca delle Ice Caves, le grotte di ghiaccio blu dello Skaftafell. Chi deciderà di non partecipare, potrà ammirare la lingua del ghiacciaio da un’altra angolazione e farà una facile camminata verso la cascata Svartifoss, immersa nel basalto colonnare.

Dopo pranzo ci si rimette in marcia verso la Laguna degli Iceberg, Jokulsarlon.

Jokulsarlon è un altro punto forte (molto forte) della giornata. Siamo in una laguna glaciale creatasi dal ritiro del ghiacciaio dove enormi iceberg azzurrissimi galleggiano nell’acqua. Come se non bastasse ci saranno le foche a nuotare tra i ghiacci.

Dopo aver passeggiato anche per Diamond Beach, il punto in cui gli iceberg si arenano sulla spiaggia, torneremo verso i nostri cottage. 

5

Il giro di boa

Inizia la strada di ritorno, siamo a metà. Percorreremo indietro il deserto fino ad arrivare sotto l’Eyjafjallajokull, il vulcano più famoso e pericoloso d’Islanda. Chi lo vorrà, insieme alle guide locali, faremo un trekking di circa 2 ore lungo la lingua del ghiacciaio.


Chi già partecipa alle grotte di ghiaccio blu, consideri che questa attività è simile, ma in un contesto e in una lingua totalmente diversa e ne vale davvero la pena. Chi non partecipa può camminare fino all’inizio della lingua, vicino al lago glaciale e al belvedere.

Dopo pranzo inizierà la marcia di circa un’ora attraverso la morena fino al relitto di un aereo precipitato quarant’anni fa nel deserto. Il relitto è un rottame surreale, merita di essere visto.

Tornati al calduccio in macchina seguiremo l’unica strada principale islandese lungo la costa meridionale dell’isola, fino a Seljalandfoss, la cascata in cui è possibile passeggiare dietro il getto d’acqua. Il punto forte è la “figa di pietra”, dove ci si bagna da morire, manco a dirlo.

Ci aspetteranno i nostri cottage, la cena e le vasche calde all’aria aperta.

6

Relax

Sveglia tardi, si spera. Questo perché vuol dire che abbiamo fatto le ore piccole per ammirare l’aurora. Carichiamo gli zaini sui nostri potenti mezzi e ci spostiamo in direzione di Reykjavik.

Visiteremo la capitale più a Nord del mondo.

Nel pomeriggio, per chi vorrà, andremo alla Blue Lagoon per concludere in bellezza il nostro viaggio, rilassarci e berci una birra a mollo.

Dopo un paio d’ore e cotti a puntino, ci sposteremo verso la nostra prossima casa, nella speranza che anche l’ultima notte in Islanda ci regali un’ultima, meravigliosa aurora boreale.

 

7

Eggià

In mattinata riconsegna delle auto all’aeroporto islandese e con le lacrime agli occhi prenderemo un volo per l’Italia.

Scopri tutti

La mappa

Dettagli di viaggio

In pratica, prima ti preiscrivi più risparmi! Figo, no?

  • Prezzo 1190€ anziché 1450€
    dal 26 giugno all'8 luglio
  • Prezzo 1250€ anziché 1450€
    dal 9 luglio al 22 luglio
  • Prossimo aumento fine luglio

Poi non dite che non vi avevamo avvertiti!

Guarda un po'...

C'è solo un modo per vedere l'Islanda

Guidare in Islanda in Inverno

L'aereo precipitato

Prenota la tua data

Mese Gennaio 2021

da 1450€

1190€

da 1450€

1190€

Mese Febbraio 2021

da 1450€

1190€

da 1450€

1190€

Mese Marzo 2021

da 1450€

1190€

da 1450€

1190€

Scopri tutti
Cosa è compreso?
Incluso nel prezzo del viaggio
Non incluso nel prezzo del viaggio
Incluso nella cassa comune
Dicono di noi
Sono partito da solo e sono tornato con 15 nuovi fratelli. Ero molto diffidente sui viaggi di gruppo...e mi sono ricreduto. Davvero, provare per credere.

Alessandro

Sognavo l'Islanda da tanto. Grazie a Francesco, perché ha reso questa esperienza più di un semplice viaggio.

Leonardo

Ho lasciato un pezzo di cuore in Islanda.

Emma

Aurora boreale. Dico solo questo.

Michele

FAQ
Conferma Gruppi
Il Caposquadra
Conosci i tuoi compagni
Attrezzatura e voli aerei
Viaggi Individuali
Vedremo l'aurora boreale?
Come si svolgeranno le giornate
credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO