Created with Lunacy

Viaggio in Sri Lanka

Tuktuk Race
Home>Tutti i viaggi>

Viaggio Sri Lanka in Tuktuk

Una Spedizione Sto Gran Tour alla scoperta dello Sri Lanka, in tuktuk. 

Una delle Spedizioni Sto Gran Tour per eccellenza, un viaggio di gruppo unico nel suo genere: lo Sri Lanka in Tuk tuk!

Lo sapete, Sto Gran Tour ha il vizietto di organizzare spedizioni polverose, fangose dove ci si sporca un sacco e si vive un sacco. E sapete anche che il tuktuk è il nostro mezzo di viaggio preferito! Dopo aver attraversato per 3000 km l’Etiopia in Ape (avete mai visto il nostro documentario "Il giro dell'Etiopia in TukTuk" su Amazon Prime Video?!) abbiamo capito che questo è uno dei modi più belli per viaggiare. 

E quindi anche quest'anno, per la quarta edizione, siamo pronti a partire e a portarvi con noi. Una cosa sola è certa: questo viaggio in Sri Lanka sarà un'esperienza fuori di testa, la carovana più strana che lo Sri Lanka abbia mai visto. 

Durante il nostro itinerario di 13 giorni in Sri Lanka guideremo tra templi millenari, foreste tropicali, montagne altissime con piantagioni di thé e saremo sempre impolverati, con le mani piene di grasso e con occhi stupefatti. Tra le tante cose vedremo:

🍌 Colombo
🍌 Negombo
🍌 Nuwara Eliya
🍌 Sigiriya
🍌 Dambulla
🍌 Galle
🍌 Tangalle
🍌 Hikkaduwa
🍌 e taaaanto altro...

L’idea è di formare uno sciame enorme di api guidate da noi e girovagare per mille chilometri alla scoperta dello Sri Lanka.
Questa è la Tuk Tuk Race. Pronti?

Scopri l’itinerario

1

Arrivo in Sri Lanka

Partenza dall’Italia e scalo da qualche parte nel mondo.

Dopo la nottata passata in aereo a dormire a 10 chilometri d’altezza a 900 chilometri orari, ci sveglieremo in Sri Lanka.

2

Siamo a Negombo

Dopo il lungo viaggio in aereo ci sarebbe solo una cosa da fare: buttarsi in spiaggia e riposare sotto le palme.

Ma questa è una spedizione: per riposarci ci sarà il volo di ritorno. Ormai ci siete dentro.

Restiamo a Negombo per recuperare i nostri tricicli: finalmente conosceremo i nostri tuktuk, compagni di questa avventura. Prenderemo i patentini cinglaesi e faremo le prove di guida.

Dopo aver preso confidenza con i mezzi e aver fatto il briefing pre-partenza, ci potremo spiaggiare sulla calda sabbia cingalese. Ceneremo in riva al mare e dormire in una villetta tutti insieme.

3

Dambulla

Partenza presto, ci aspettano oltre centotrenta chilometri. E be’, che ci vuole direte… sì. Siamo con dei tricicli, in Sri Lanka…ma il nostro primo giorno di guida sarà una figata senza senso.

L’obiettivo della giornata è Dambulla, dove visiteremo un Tempio buddista Patrimonio dell’Umanità scavato nella roccia. Sarà il primo dei cinque siti unici al mondo che visiteremo e ognuno sarà più bello del precedente. Il tempio di oggi è in cima a una collina e dopo esserci arrivati e aver ricevuto la benedizione (ne avremo bisogno), ci rimetteremo in marcia verso Nord.

Ci sposteremo a Sigiriya per passare la notte, proprio vicino la roccia più famosa dello Sri Lanka.

4

Sigiriya e gli elefanti

Siamo a Sigiriya, quel posto con quella fortezza costruita su quella roccia gigante. Se sulla roccia non ci siamo saliti ieri, ci saliremo oggi. 

Dopo la faticaccia e aver goduto abbastanza del panorama, torneremo a valle. Di elefanti per strada ne vedremo, ma questo pomeriggio sarà bello scambiare un po’ i nostri tuk tuk con delle jeep, per fare un safari alla ricerca degli elefanti cingalesi*.

Guideremo lungo i percorsi di un Parco Nazionale. Notte nei paraggi.

*Il safari con gli elefanti sarà fatto in base alla disponibilità in loco.

5

Kandy e il dente di Buddha

Caricati gli zaini nel retro delle nostre api, riprendiamo la nostra spedizione.

La tappa del giorno è Kandy. Oltre a essere di passaggio, è una città molto bellina, dove possiamo visitare il Tempio del Sacro Dente, uno dei templi buddisti più famosi al mondo dove dicono sia custodita la reliquia del dente di Buddha.

Poi c’è un laghetto e un posto dove dormire. Ed è dove dormiamo noi.

6

Nuwara Eliya e le piantagioni di tè

Siamo al sesto giorno ed è arrivato il momento di mettere alla prova i nostri tricicli. Inizia una bella salita!

Nuwara Eliya è la meta della giornata e la prima tappa montana del nostro viaggio. Guideremo per diverse ore lungo splendide strade di montagna, circondati dalle piantagioni di tè. Sarà la scusa per andare ancora più lentamente e godere a pieno del nostro viaggio. 

Qui, andremo a far visita ad un villaggio, con il quale abbiamo stretto amicizia nel corso delle spedizioni. Faremo una bella partita a cricket tutti insieme. Ci sballano un sacco, e noi anche. 

Ci fermeremo a dormire a Nuwara Eliya, nei pressi del lago. 

7

Ella e il ponte Nine arch

La tappa di oggi è Ella. Passeremo la mattina a guidare tra le verdi colline e verso l’ora di pranzo raggiungeremo la nostra meta. 

Ella come base per rilassarsi è perfetta: è uno dei posti migliori per rallentare e godersi la natura, ma anche un ottimo punto di partenza per visitare villaggi di montagna, piantagioni e fabbriche di tè.

Dopo aver scaricato la roba a casa, cammineremo a piedi lungo la ferrovia per vedere il ponte Nine Arch, che offre uno spettacolo unico. Se siamo fortunati passerà anche uno di quei bei treni colorati.

Ci sposteremo con i nostri tuktuk verso una delle fabbriche di tè della zona, per seguire la preparazione e la lavorazione delle foglie. Dormiremo ad Ella.

8

Il trenino cingalese

Sveglia presto: oggi è una delle giornate più fighe di tutto il viaggio, dove faremo un viaggio nel viaggio.

Siamo sempre al Ella, e qui prendiamo uno di quei famosi treni cingalesi lentissimi e affollatissimi che piacciono tanto a tutti!

Sarà un percorso andata e ritorno, tanto per poterci sporgere dagli sportelli mentre il treno è in corsa, per vedere da vicino le campagne ai 20 all’ora e le raccoglitrici di tè all’opera.

Di ritorno, terminiamo la nostra full immersion nella natura cingalese con uno dei trekking più famosi della zona che offrirà i panorami tra i migliori che vi capiterà di vedere in Sri Lanka. Di ritorno dalla nostra passeggiata, profumeremo tutti di tè che nemmeno una bustina di Lipton.

9

Tangalle, sole e relax

Aria, accensione, prima. Si parte e si va verso il mare paradisiaco e la costa Sud. Tangalle è la nostra prossima meta.

Con i nostri mezzi, ai 25km orari ci mettiamo un po’, ma appena vedrete la spiaggia, vi scorderete tutta la fatica.

Passiamo la giornata in una delle spiagge più belle dello Sri Lanka, a fare surf, snorkeling, sull’amaca o a fare quello che volete.

Dormiamo sulla spiaggia e la sera tardi facciamo una delle cose più fighe di tutto il nostro viaggio: andiamo alla ricerca delle tartarughe marine, sostentendo il lavoro di un'associazione locale che lavora per la tutela di questi animali incredibili.

10

Tangalle, ancora mare

Continua il nostro relax! E per noi relax vuol dire fare un sacco di roba: abbiamo a disposizione una giornata intera per visitare la costa o fare diverse attività.

Ognuno potrà fare quello che più gli piace: lezioni di Surf, Scuba Diving, Sup, un giro in Kayak nella foresta di mangrovie, andare al largo per avvistare le balene e tutto quello che può venire in mente.

La sera cenone a base di pesce fresco e...notte nei nostri bungalow.

11

Galle e Hikkaduwa

Si riparte! Riaccendiamo i motori, sperando di riuscirci alla prima. In alternativa, ci tiriamo su le maniche e iniziamo a spingere i tuktuk sino a Galle, antica cittadina dello Sri Lanka.

Che poi non so perché stiamo parlando così male dei tuktuk: sono i mezzi più indistruttibili e affidabili che abbiamo mai visto. Ma è solo per farvi paura.

Di Galle, dichiarata Patrimonio dell’UNESCO, visitiamo il cuore principale: il Forte, una cittadella fortificata ricca di fascino.

Terminata la visita all’antica cittadella, ci spostiamo a Hikkaduwa per un ultimo scorcio di mare cingalese. Hikkaduwa, sarà la nostra casa per questa notte.

12

Si ritorna a Negombo

Salutiamo Hikkaduwa, per metterci in marcia verso Negombo, ultima tappa del nostro viaggio.

Prepariamoo i bagagli e affrontiamo uno dei momenti più tristi del viaggio: salutiamo i nostri tuktuk, fedeli compagni di viaggio! Tutti si spera, perchè vorrebbe dire che siamo arrivati tutti sani e salvi fino al traguardo. E ne saremmo molto soddisfatti.

Ci prepariamo per prendere il volo di ritorno in serata.

13

Il triste rientro

Durante la notte, partenza per l’Italia. Si ritorna a casa.

Scopri tutti

La mappa

Dettagli viaggio in Sri Lanka

SCHEDA SPEDIZIONE

🍌 Obiettivo Spedizione: La squadra dovrà fare il giro dello Sri Lanka in Tuk-Tuk.

🍌 Squadra: 16 persone + 2 caposquadra
🍌 Equipaggi: 6
🍌 Chilometri: 1000 km circa
🍌 Mezzi: Tuk-tuk da tre posti

Attività Extra

Visita della foresta di mangrovie vicino Tangalle, in kayak!

Prezzo: 25€
Durata: 3h
Difficoltà: Facile

Alternativa: Un bel pomeriggio in spiaggia

Curry On, lo Sri Lanka in tuktuk

"Curry On" è un documentario pazzesco prodotto da Sto Gran Tour, che racconta la storia del nostro viaggio in Sri Lanka in tuktuk durante gli attentati di Pasqua del 2019. Eravamo proprio lì, con un gruppo di ragazzi, quando appena atterrati a Colombo esplodono le prime bombe. Dopo poche ore la conferma: l'ISIS ha rivendicato gli attacchi, ci troviamo in mezzo a degli attentati.

Torniamo a casa o no? Questa è la storia di un gruppo di ragazzi partiti vacanzieri e tornati viaggiatori consapevoli. Gli stessi viaggiatori che hanno deciso di essere solidali con lo Sri Lanka che con le bombe e il terrore, non ha nulla in comune.

Guardalo qui: https://www.youtube.com/watch?v=Qa_2e3xhdDE&t=214s
Disponibile anche su Rai Play e Amazon Prime Video.

Guarda un po'...

Curry On, la nostra Spedizione in Tuktuk

Come funziona la Pre-iscrizione?

Perché partire con Sto Gran Tour?

Lo Sri Lanka in tuktuk

Guarda il Video Programma!

Viaggiare in Tuktuk in Sri Lanka

Strade di campagna cingalesi in tuktuk

Il cricket in Sri Lanka

Prenota la tua data

Hai bisogno di aiuto?
?

da Sabato

27/08/22

a Giovedì

08/09/22

Andrea

da 3490€

3050€

Andrea

Posti disponibili

0

da 3490€

3050€

Completo
Scopri tutti

Cosa è compreso?

Incluso nel prezzo del viaggio
Non incluso nel prezzo del viaggio
Incluso nella cassa comune
Dicono di noi
Un viaggio che ricorderò per sempre.

Ilaria

Al di sopra delle aspettative!

Elisa

Mi sembrava di essere dentro una puntata di Top Gear.

Riccardo

Vivere una figata, senza dover pensare a niente se non a viverla. Voglio ripartire domani!

Marta

FAQ

Acconto, Saldo e Assicurazione
F**K Covid
Equipaggi
Il Caposquadra
Qual è il fuso orario dello Sri Lanka rispetto l'Italia?
Scopri tutti

Sta Gran Guida

Il nostro tour in Sri Lanka spiegato passo passo

Questo tour idi gruppo in Sri Lanka in tuktuk è stato pensato per vivere un'esperienza fuori dal comune, in uno dei paesi più belli dell'Asia. Il tuktuk è uno dei mezzi più amati in tanti paesi asiatici e altrettanti africani, spesso al centro della quotidianità di tanta persone. 

Se sei un viaggiatore amante del mondo e delle sue particolarità, non puoi non fare un viaggio in tuktuk almeno una volta nella vita!

Tra i tanti modi per viaggiare, il tuktuk è uno dei migliori! Queste scatolette colorate su tre ruote ti permettono infatti di conoscere un Paese al rallentatore, con un ritmo lento ma allo stesso tempio adrenalinico.  E quindi ecco cosa faremo: prenderemo allora delle scatolette a tre ruote, chiamati Tuktuk, ci divideremo in equipaggi, e gireremo in lungo e in largo alla scoperta di questa piccola perla nell’Oceano Indiano.

In questa Sta Gran Guida approfondiremo tutte le tappe del nostro itinerario di 13 giorni in Sri Lanka in tuktuk, raccontandovi cosa visiteremo giorno dopo giorno.
 

NEGOMBO

Il nostro viaggio in Sri Lanka inizia a Negombo, una cittadina vicino alla grane capitale Colombo. Negombo è il posto ideale per riprendersi dopo il viaggio in aereo, fare le provviste per il viaggio, capire il funzionamento dei tuktuk, e passare un po' di tempo in spiaggia. Di Negombo non visiteremo granché, ma sarà una piacevole sosta pre-partenza.
 

VISITARE DAMBULLA

Molto più emozionante di Negombo è Dambulla, la prima tappa ufficiale del nostro viaggio in Sri Lanka. A Dambulla si trova il famoso complesso di templi rupestri, magnifico esempio architettonico ed importante centro di culto per tutto il Paese, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1991. Con i nostri tuktuk colorati arriveremo proprio qui! 
Il complesso del Royal Rock Temple conta cinque grotte con oltre duemila metri quadrati di pareti e soffitti dipinti ed è la più grande area di pitture rupestri di tutto il mondo (niente male, no?). Contiene oltre 150 sculture del Buddha (non sono mai troppe!), di cui la più grande è il colosso intagliato nella roccia altro 14 metri. Ai piedi dell’altura sorge il Golden Temple, struttura moderna sul quale veglia una statua dell’Illuminato nella posizione del giro della ruota del dhamma. Dopo aver fatto il pieno di Budda, ci prepariamo per la tappa successiva: Sigiriya.
 

VISITARE SIGIRIYA

La seconda tappa del nostro tour in Sri Lanka è proprio lei: Sigiriya. Il viaggio continua con una sosta top quindi, per ammirare la più nota tra le tante attrazioni del paese, patrimonio dell’Unesco dal 1982 per la sua bellezza ed importanza storica. È un sito archeologico e richiede almeeeno mezza giornata per una visita. Inizieremo la visita al mattino presto, per evitare il caldo. Una volta arrivati, decideremo se salire sulla Rocca (alta 370m), o se vederla da lontano, salendo quindi sulla rocca di fronte, chiamata Pidarungala. 
 

UDA WALAME NATIONAL PARK

Nei pressi di Sigiriya si trova l’Uda Walame National Park, che noi potremo visitare durante il nostro giro. In questo Parco è possibile fare un safari per avvistare gli elefanti asiatici. L’importante è che per farlo ci si affidi a guide e compagnie che offrono un’esperienza non aggressiva nei confronti degli animali, che spesso subiscono forti stress e traumi proprio a causa delle jeep che li inseguono senza pietà per ricercare la foto ricordo. 
 

VISITARE KANDY

Continua il nostro itinerario in Sri Lanka con una tappa a Kandy, città che sia per la posizione centrale che ricchezza culturale e storica, è una meta gettonatissima di ogni viaggio in Sri Lanka. Kandy nel 1592 divenne la capitale del regno, grazie alla sua posizione facilmente difendibile e solo nel 1815 cadde nelle mani dei conquistatori britannici. Oggi è diventata la seconda città per dimensioni e popolazione dello Sri Lanka, ma non aspettatevi una metropoli! 
Qui c’è tanto da vedere... ma anche tanto da evitare! Troveremo attrazioni per turisti improvvisate ad ogni angolo, che vanno un po' a snaturare il fascino regale della città. Per evitare di cadere in turistica un po' kitsch, ci concentreremo sulle parte più importanti, come il lago artificiale Bogambara, cuore indiscusso di Kandy.
E non potrà mancare una visita al Tempio del Sacro Dente – Sri Dalada Maligawa, un luogo sacro al buddhismo per via della reliquia del dente del Buddha che si ritiene venga conservata al suo interno. Durante la celebrazione dell’Esala Perahera (che cade tra luglio e agosto) la reliquia viene portata in processione solenne con un corteo di elefanti, musicisti e danzatori, in uno spettacolo davvero molto bello e che attrae tantissimi fedeli da tutto lo Sri Lanka. Al suo interno la reliquia si trova racchiusa in un piccolo stupa d’oro.
 

LE PIANTAGIONI DI TÈ NUWARA ELIYA

Il nostro viaggio continua con una delle tappe più belle in assoluto, la Hill Country. Con i nostri tuk tuk inizieremo a salire su per le colline, sulla strada che porta a Nuwara Eliya. E proprio mentre ci arrampicheremo per le colline, si aprirà uno scenario incredibile color verde smeraldo: una distesa infinita di piantagioni di tè. Vale la pena fermarsi e chiacchierare con le signore che raccolgono le foglioline! Più che altro gesticolare...perchè raramente parlano inglese. 
 

ELLA E IL TRENINO CINGALESE

Il nostro programma di viaggio ci porta ad Ella, cittadina rilassante incastonata nella valle a circa 3500 piedi di altezza, circondata da montagne ricoperte da rigogliosi terreni agricoli e piantagioni di tè. Passiamo da Ella non solo per ammirare i paesaggi verdi, ma anche per prendere un trenino pazzesco! Abbiamo detto che ci piace viaggiare lentamente e con mezzi locali, vero? Ecco, il treno che passa all’interno del paese è un vero e proprio cimelio storico che sembra riportare indietro all’epoca coloniale, imperdibile. Si può prendere in diverse stazioni (a seconda del giro che si ha in programma). Noi lo prendiamo proprio ad Ella per spostarci ad Haputale. Ci sono tre tipologie differenti di treno: di prima, seconda e terza classe. Se si vuole vivere il vero viaggio in treno, bisogna andare in terza classe. Per i posti a sedere, va un pò a fortuna! Ma sarete così impegnati a guardare il panorama fuori, dalle porte del vagone aperte, che non sarà un problema.
 

ELLA E IL PONTE NINE ARCH

Siamo ancora ad Ella! Perchè c'è tanto da fare e da vedere. Come per esempio il Nine Arch Bridge, ponte tra Ella e la stazione di Demodara, una delle meraviglie ingegneristiche degli inizi del XX secolo e uno dei ponti più iconici dello Sri Lanka; costruito con soli mattoni e malta senza l’uso di acciaio. La costruzione del ponte terminò nel 1921 ed è uno dei migliori esempi di costruzioni ferroviarie britanniche del periodo coloniale. Arriveremo al Nine Arch Bridge facendo una passeggiata lungo i binari dalla stazione di Ella. Che spettacolo.
 

TANGALLE

Ci lasciamo alle spalle il verde, per cambiare completamente scenario: andiamo al mare, andiamo a Tangalle. Immaginatevela proprio così: litorale sabbioso bianco e acque turchesi. Aggiungeteci qualche palmeto, e qualche amaca che dondola... ed è perfetto! State pensando a Tangalle. Situata all'estremità sud orientale dello Sri Lanka, Tangalle è l'ultima città all'interno del confine dello Sri Lanka. Le sue spiagge si trovano in una zona isolata, lontano dal caos della città. Questo sputo di terra sul bordo dell'Oceano Indiano è fiancheggiato da una vegetazione di mangrovie con lagune molto belle. In una di queste, ci prenderemo il pomeriggio per andare a fare un po' di Kayak proprio tra le mangrovie. Oppure, potremmo farci una bella lezione di surf sulla spiaggia, o ancora una lezione di Yoga. 

GALLE

Galle (pronunciato come se fosse una sillaba, simile a "Gól") è una città situata sulla punta sud-occidentale dello Sri Lanka, a 119 km da Colombo. Ci andiamo, perché è una delle città dello Sri Lanka più ricche di storia! E il miglior esempio di città fortificata costruita dagli europei nel sud e sud-est dell'Asia. La città vecchia è infatti un patrimonio dell'umanità nonché la più grande fortezza di origine europea tra quelle rimaste in Asia. Nel nostro itinerario in Sri Lanka non poteva mancare un bel giretto qui, tra fortezze e negozietti. 

Collaboriamo con...

credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO