Created with Lunacy

Blog

TORNA INDIETRO
Safari fai da te in Namibia

Safari. Safari, safari e safari. Tutto quello che c’è da sapere (o quasi) per fare un safari fai da te in Namibia nell’Etosha National Park, ve lo diciamo noi.


​​​​​​1. Dove fare un safari fai da te in Namibia

Partiamo dall’inizio. Dove farlo questo safari fai da te? Sssicuramente all’Etosha National Park, uno dei parchi più grandi non solo di tutto il paese, ma dell’intero continente africano.
Il parco è largo oltre trecento chilometri (quasi la distanza fra Milano e Firenze per intenderci) e copre un’area di oltre 22mila chilometri quadrati fatta di distese di erba, cespugli, alberi di mopane, un po’ di acqua e…deserto!


2. Quando fare un safari fai da te in Namibia

Una beeeella risposta a questo punto lo troverete in questo articolo di blog, ma facciamo però un riassuntino breve breve: in Namibia per un safari fai da te si fa nei mesi più secchi, fra giugno e ottobre, quando gli animali non vanno cercati: sono loro che vengono da te!
 

3. Quanti giorni servono per un safari fai da te in Namibia

Diciamo la verità: un safari può paicere tantissimo o annoiare tantissimo, dipende dalla quantità e varietà di animali che si riescono ad avvistare! Noi, dopo diversi anni, siamo giunti alla conclusione che 2 o 3 giorni di safari sono perfetti per riuscire ad avvistare tanti animali, godersi il parco senza correre come matti e allo stesso tempo non annoiarsi. Il parco dell’Etosha si riesce a girare tutto da cima a fondo per più volte, si riescono ad avvistare animali in diversi orari del giorno e anche a rilassarsi un pochino al camping. 
 

4. Gli animali che si possono avvistare

Gli animali che si possono avvistare all’Etosha sono tanti, tantissimi. Se proprio vogliamo essere precisi, Wikipedia ci dice che ci sono circa 114 specie di mammiferi. 340 tipi di uccelli, 110 di rettili, 16 di anfibi e addirittura 1 di pesci. Vedere gli animali nell’Etosha è facile! Vederli tutti tutti sarà difficile. Fatevene una ragione. Ma su alcuni possiamo sicuramente contare: elefanti, leoni, orici, antilopi, gazzelle, zebre, ghepardi, iene, kudu, sprinbook e giraffe. 
 

5. Dove si avvistano gli animali

Punto fondamentale! Fare un safari fai da te è una figata, ma se all’interno del tuo gruppo non c’è qualcuno di esperto...il rischio che il tutto si riveli un fallimento totale è alto! È alto non perché chi guida è un impedito totale, ma perchè il Parco va conosciuto, e come lui anche le abitudini degli animali. Se si studia e si va nel posto giusto al momento giusto, si assisterà ad una vera e propria processione antilopi, rinoceronti, giraffe, zebre ed elefanti che si avvicinano alle pozze d’acqua per bere qualche sorso. E subito dopo, i leoni che cercano di mangiarseli. Se invece si gira nel Parco in modalità random se siete fortunati riuscirete a beccare qualcosa, altrimenti...no. 
 

6. Le strade dell’Etosha National Park

Fondamentale ma non scontato: la cartina. L’Etosha è gigantesco, le strade al suo interno sono praticamente tutte sterrate. Bisogna saper gestire le gomme della jeep, gestire la benzina e gestire. Per questo vi consigliamo di munirvi di cartina cartacea prima di entrare nel parco! La troverete all’ingresso dei diversi gate. Siccome il tema auto 4x4 ci fa letteralmente impazzire, approfondiremo l'argomento in un articolo dedicato.

 

credits logicweb

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Cookie policy

ACCETTO